Un’antica tenuta tra castelli e vigneti

Immersa in una sterminato podere dove le viti si perdono all’orizzonte, questa antica tenuta padronale ha fatto la fortuna di molte generazioni.

Il grigiore del cielo invernale rende ancora più tetra la distesa di vigneti rinsecchiti che circondano la fattoria. Un angolo bucolico di campagna che doveva essere una piccola oasi sino a qualche decennio fa, poi dimenticato per motivi sconosciuti. Tutt’intorno un profilo fatto di rocche e castelli, a testimoniare il passato di un territorio fervido e ambito.

A saltare all’occhio per la sua imponenza è la villa padronale, citata dalle fonti già a partire dal 1821. Tre piani di magnificenza tra marmi e affreschi, di cui nemmeno il logorio del tempo riesce ad offuscarne la bellezza.

Ad abbracciare la villa le stalle, gli edifici di servizio e le abitazioni dove risiedevano i braccianti, utilizzate all’incirca fino agli anni ’80.

Oggi, questa fattoria padronale risulta del tutto abbandonata, fatta eccezione per un piccolo casolare distaccato riconvertito ad uso turistico. Anche i moderni mezzi agricoli che si trovano nella rimessa sono fermi da lungo tempo. Difficile, allo stato attuale, sperare che quei vigneti possano tornare a dare i loro frutti.

Commenti
The following two tabs change content below.
Fotografa professionista, esploratrice incallita e amante della storia e delle storie che anche il rudere più anonimo può raccontare. Profilo Facebook : LINK

Ultimi post di Alessia (vedi tutti)

Seguimi su Facebook!

Like
Non chiedermelo più!