Santa Maria ad Magos: nell’antico santuario del Divino Amore

 

In lontananza può sembrare il classico casolare diroccato tipico di un paesaggio rurale, eppure, in mezzo all’immondizia, ai roghi improvvisati e all’incuria generale, si trova Santa Maria ad Magos, il primitivo Santuario del Divino Amore.

Eretto nel 1745 a breve distanza dal santuario odierno, fu proprio questa piccola chiesetta nei sobborghi della Falcognana ad ospitare per un breve periodo, l’immagine miracolosa della Madonna del Divino Amore.

Originaria del XV secolo, era al centro di un’enorme tenuta che comprendeva casolari e cascine di proprietà di diverse famiglie nobili romane. La cappella occupa l’estremità destra di un blocco irregolare di edifici che sembra includere il tronco di una torre medievale. La parete laterale sinistra della cappella è adiacente ad una porta con volta a tunnel e una camera soprastante, che conduce a quello che era il cortile del casale. Il complesso principale e la cappella hanno ancora i loro tetti, ma le porte e le aperture delle finestre sono per lo più aperte agli elementi.

La cappella è un semplice edificio rettangolare, con un tetto a due falde che originariamente doveva essere piastrellato, ed una facciata piuttosto scarna, con una sola porta fiancheggiata da un paio di finestre ovali. L’interno è totalmente spoglio, e la destinazione d’origine è intuibile soltanto dall’altare addossato alla parete di fondo, al cui fianco si apriva il vano per il tabernacolo. Lo splendido murales sovrastante l’altare è opera di 0707, un artista italiano noto a molti urbex dal momento che ha abbellito anche il manicomio della Marcigliana e le cartiere di Tivoli. Le pareti sono invece occupate dalle rappresentazioni dei vizi capitali (gola, lussuria, avarizia, invidia, ira e accidia) opera di Other e Saviols.

 

 

Commenti
The following two tabs change content below.
Fotografa professionista, esploratrice incallita e amante della storia e delle storie che anche il rudere più anonimo può raccontare. Profilo Facebook : LINK

Ultimi post di Alessia (vedi tutti)